ALIMENTAZIONE DEGLI OVINI IN LATTAZIONE DURANTE L’ESTATE

by Profenda
02.07.2022

Con l’avanzare della stagione estiva, il pascolo cala drasticamente di qualità, a meno che non si disponga di erbai irrigui sufficienti ad alimentare l’intero gregge

🌱Il calo qualitativo del pascolo è dovuto alle modificazioni che le essenze subiscono con la maturazione e il successivo essiccamento, che determina un crollo del valore proteico e un notevole incremento della fibra, che oltretutto subisce il processo di lignificazione, andando a costituire un substrato difficilmente digeribile anche dai ruminanti. Ciò comporta un notevole calo della produzione lattea, per cui in questo periodo si tende a portare gli animali in asciutta, dilatando gli intervalli di mungitura e diminuendo l’apporto di concentrati.

👉🏻 Ci sono però delle situazioni, in cui per scelta aziendale si ha l’esigenza di sostenere la lattazione, ad esempio di animali che hanno partorito durante la primavera, oppure di prolungare la lattazione dell’intero gregge, nel caso si miri ad ottenere dei prodotti caseari freschi ricercati durante il periodo estivo.

✅ In questo caso, al contrario di quanto avviene in primavera, sono consigliati i prodotti con un elevato valore proteico e un basso tenore in fibra grezza, per compensare le carenze del pascolo.I prodotti che potremmo consigliare a chi ha tali esigenze, sono dei mangimi pellettati come il “Pecore lattazione Estivo”, caratterizzato da un 18% di proteina grezza, basso tenore in fibra e un buon tenore di grasso, per sostenere energeticamente gli animali, oppure il “Pecore lattazione 20”, col 20% di P.G., basso tenore in fibra e un buon tenore di grasso, o altri sempre con elevato tenore proteico e bassi livelli fibrosi.

Rubrica a cura del Dott. Gianfranco Milia

👉🏻 Il servizio di assistenza tecnica dell’azienda è a disposizione dei clienti per consigliarli al meglio circa il corretto utilizzohttps://www.profenda.it/ovini/

Commenti

Cosa ne pensi?

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri di più

Articoli Correlati